a proposito di recite

Che palle certe cose che si fanno alla scuola primaria.

Con la scusa che i bambini siano tanto carucci quando cantano e compagnia bella, si ritiene necessario far loro imparare canzoni troppo difficili ma “che fanno natale”, confezionare lavoretti che verranno cestinati dopo due minuti a monte di sei ore di lavoro, umiliarsi in idiotissime recite che farebbero disgusto persino al gabibbo. Il problema è che tutto questo ai bambini non importa un cazzo. Davvero niente. Certo, glielo proponi e si divertono, come circa altre ventimila attività che gli fai fare, ma è che piace agli ADULTI tutta questa baggianata.

Sono le famiglie che lo richiedono e, se intelligentemente loro non dicono niente, gli insegnanti per carineria la propongono infliggendola a colleghi cui non frega una beneamata mazza.

Primo e ultimo anno che mi adeguo.

I bambini stanno bene come stanno, siamo noi adulti a rovinarli con comportamenti da bambocci. Loro crescono sereni, crescono se li sgridi, se studiano, se mangiano la verdura, se gli dai delle regole, se fanno insomma il loro percorso, serio, inflessibile, come tutti. Non sono più felici se la matita con cui scrivono è di hellokitty o spaidermen. No. A loro frega un cazzo.

I bambini sono meravigliosi perché sanno fregare gli adulti e contemporaneamente si adattano a tutto quello che viene loro dato.

Quindi, smettiamola con ste puttanate semireligiose.

Abbasso le recitine e le porcatine varie.

I bambini sono felici così come sono.

Annunci

4 risposte a "a proposito di recite"

Add yours

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

40nagers

Be simple, be trendy, be fashionable

Rossetto e Merletto

piccole idee malvagie

Shopping & Reviews

a beauty blog

Craftynail

Nail polish? Yes, please!

StyleCaster

Style News and Trends

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

Conceal Don't Feel

Don't let them know che hai speso tutto da Sephora.

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

ALLE DONNE PIACE SOFFRIRE?

Spunti per una Rivoluzione

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: