AuiA

Le parole sono importanti. Lo diceva anche il buon nannimoretti nei suoi deliranti film tanto odiati dalla critica e dal pubblico da essere belli. Ho una passione segreta per i falliti, che vi devo dire: sono convinta che ci sia un qualcosa di nascosto che ha valore in tutto e tutti perciò ostinata continuo a sviscerare, osservare da ogni angolazione finchè lo trovo. E nannimoretti è uno di quelli.

Ritornando alle parole, sono importanti sì. E sono una passione. Ci plasmano la mente, ci condizionano la voce, la bocca, il cervello, interi apparati fonatori, la reputazione e come gli altri ci incasellano. Per esempio una persona che parla forbito sempre (come la sottoscritta) viene scambiata per una cervellona pignola un po’ noiosa. Che può anche darsi, però a me piace dire le cose bene usando termini adeguati, è più forte di me: esprimermi bene e con gusto ritengo sia fondamentale per dire quello che vuoi nel modo migliore. E anche conoscere l’origine delle parole, quello anche è importante. Sono malata di etimologia, sono curiosa della storia delle parole e me ne nutro appena riesco. Poi però è bello anche giocarci, soprattutto prendersi gioco dei suoni delle parole, allapparsi la bocca e farle girare in bocca come caramelle fino a consumarne il senso riducendole a puri gingilli sonori, ad esempio tiamotiamotiamotiamo, provate a dirlo per cinquanta volte, vedrete che diventa senza senso, puro suono. Oppure di recente mi sono imbattuta in una serie di vocali, senza senso, che ripetute con tonalità diverse riproducono quello che voglio dire, quelle belle parole dolci e romantiche che mi fanno sentire ridicola ma sento in fondo a me, che non voglio consumare… volevo dirti amore mio… aeeeuiiouoooiuo…

provate a leggere questa quartina come fosse una lettera d’amore a una persona che amate, accanto a voi… provateci e poi ditemi come vi fa sentire…

 

aiuuio iiuao

uiauiao uaio.

A a uiàèo

uia, oiua.

Annunci

3 thoughts on “AuiA

Add yours

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Conceal Don't Feel

Don't let them know che hai speso tutto da Sephora.

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

ALLE DONNE PIACE SOFFRIRE?

Spunti per una Rivoluzione

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

Vestioevo

Quando vestirsi divenne moda

armocromiaestile.wordpress.com/

La versione migliore di te

Suoni Ancora?

Storia di un viaggio, di una morte e della rinascita. La musica è il filo di arianna in questo viaggio

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

bibolottymoments

Non tutti amano la sodomia. Ma se glielo domandi, negano.

perìgeion

un atto di poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: