il gelo

La disparità

Nel modo

Il vento gelato

Nei denti

È l’annuncio

Dell’arrogante nato

Che divide et impera

 

È la prova

Che non esiste

Un iperuranio saturo

 

È vuoto

Il grigio

È stolto

Il saggio

 

È

Che non ho voglia

Nemmeno di darmi da fare

Nemmeno dei tuoi occhiali

Che mi fanno nausea a vederci dentro

 

Per quale accusa, per quale mostro

Apparirei in movimento?

L’estate scusa

Ogni peccato

 

Ed ora lasciami

Al mio gelo

L’unico sincero tanto

Da farmi morire di freddo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...