clownerie

Ci abbracciamo, clown tristi.

Volteggiano su noi le piume dei morti ornitischi.

Volevo nelle voliere ingrucciare i tuoi pensieri

ma ancora un uovo, giallo e sodo,

e il colmo scotta;

ride il giorno

e piange kajal nero

e cerone bianco

si asciuga nella parrucca

il mio amore

a forma di clown

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...