qualcuno

Qualcuno pensa che la solitudine sia faticosa, difficile, caotica nel danzare pleonastico delle proprie particelle. Qualcuno non sopporta i propri pensieri alla fine del tunnel, non si regola sulla propria stupidità e aborre qualunque momento in cui davvero il suo specchio e microfono interiore gli restituisca l’immagine orrenda e sublime dell’essere finito che è.

Qualcuno ha bisogno di adoratori, di fans, di amici amici, di contatti sociali intensivi, casuali e volatili come un flacone di acetone lasciato aperto.

Qualcuno poi finge anche di stare bene da solo, lo proclama, si autonega, si rende irreperibile, così da dare la stura a questa ipotesi di dorato isolamento. Salvo poi soffrire di bruxismo se per caso nessuno lo ha cercato, lo ha amato.

Qualcuno fa come la marea: monta, poi scema, poi rimonta, poi riscema… non sa bene cosa vuole o pensa, ma intanto un po’ di sano fargregge gli rimette i piedi per terra, tra una stoccata di eremitismo e l’altra.

Qualcuno poi stranamente, frequenta tanto per frequentare, scrive tanto per scrivere, par darsi un’identità, un parcheggio, un’ideologia, troppo annoiato da una vita uguale al suo ego: elefantiaco ma non abbastanza.

Qualcuno distorce la verità, poi, si presenta come meglio si crede, facendo scivoloni tremendi nel ridicolo, nel suo fasullo iperomismo (uomini sempre in tiro e donne sempre bagnate in primis) e questo io sostitutivo li gratifica, e quando li scopri, chiamano la giustificazione del gioco, la loro assenza di critica e serietà.

Sono stata tutte queste cose.

Adesso, semplicemente, sono me stessa. Per questo non mi importa più di un posto o di un altro: non sarò mai più sola.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

40nagers

Be simple, be trendy, be fashionable

Rossetto e Merletto

piccole idee malvagie

Shopping & Reviews

a beauty blog

Craftynail

Nail polish? Yes, please!

StyleCaster

Style News and Trends

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

Conceal Don't Feel

Don't let them know che hai speso tutto da Sephora.

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

ALLE DONNE PIACE SOFFRIRE?

Spunti per una Rivoluzione

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: