divagazioni

in genesi, in genere non mi accorgo nemmeno delle cose peggiori, nemmeno le migliori mi aiutano a scandire vocaboli di pace.

però le cose cambiano, gli umori non rimpiangono le stratificazioni di angosce, e allora, un poco meglio, aggiungo rigori ai rigori ai freddi di marzo e aprile.

non ho fiducia nell’uomo, ho fiducia nella persona.

ma questo, nel branco di lupi che mi tiene ostaggio, questo non conta.

conta solo la strategia migliore per sopravvivere alla fine è mimetizzarsi, anzi scomparire del tutto, fingere di non esistere e tenersi stretto il cuore tra le mani per dileguare qualunque istinto di partecipazione.

le società non bramano l’espansione, i membri stessi ne sono consapevoli e non si risparmiano di comunicartelo ogni volta che possono.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...