Il peso audace delle tue ali
di brace. La singola goccia,
che lenta, in sospeso, mi tocca
e mormora il fiume tuo vòlto
alla sera che tace, con gli occhi a metà.

Un viso mi culla: la tua mano vicina
e fingo sia mia la voce
che piano urta il muro
che rotola, prende forma
cade nel vuoto, nel tuo
cuore.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...