Il peso audace delle tue ali
di brace. La singola goccia,
che lenta, in sospeso, mi tocca
e mormora il fiume tuo vòlto
alla sera che tace, con gli occhi a metà.

Un viso mi culla: la tua mano vicina
e fingo sia mia la voce
che piano urta il muro
che rotola, prende forma
cade nel vuoto, nel tuo
cuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...