noi siamo quelli che

noi siamo quelli che quando decidono di fare qualcosa, poi comunque la facciamo
noi siamo quelli che prendono il sole e lo spremono, un succo di giorno a contenere l’alba
noi siamo quelli che il principale moto del cosmo aspetta prima di sciogliersi, per lungheggiare sul trono delle stelle

ambisco a solleticare anche le nuvole, con gli occhi al cielo
l’oceano non sa il colore delle tue alghe, dei miei risibili sogni
c’è defunto un simbolico arrossito ossesso, che urla, che scalcia
e vantandosene mangia amebe e feti di calcestruzzo
ormai morti, avvinghiati alle colonne del tempo

lo vedi quello che scoppia? Lo vedi il sangue che bolle?
E la lucida saliva che porto nello scettro della mia bocca
per te, per te, sul filo della schiena le bolle di grazia
le aggiungo alle perle del silenzio piovoso
e ancora, placata dall’istinto, ancora dormiamo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Conceal Don't Feel

Don't let them know che hai speso tutto da Sephora.

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

ALLE DONNE PIACE SOFFRIRE?

Spunti per una Rivoluzione

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

Vestioevo

Quando vestirsi divenne moda

armocromiaestile.wordpress.com/

La versione migliore di te

Suoni Ancora?

Storia di un viaggio, di una morte e della rinascita. La musica è il filo di arianna in questo viaggio

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

bibolottymoments

Non tutti amano la sodomia. Ma se glielo domandi, negano.

perìgeion

un atto di poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: