A te stesso

Mi sono misurata con metro e pennarello

tante tacche dove il seno si gonfia, 

un po’ di croci a coprire la rotondità del culo

e la fascia snellente sulla pancia 

proprio lì dove l’ombelico affossa in un sorriso pendente

 

ho confrontato misure e parità

sono sicura, non sono nella norma

una taglia troppo grande di volontà

 

che il grasso corporeo

accentui anche il cervello

è questo l’unico consolatio philosophiae

quando al mondo

conti solo se sei perfettamente

a te stesso alieno.

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...