Parole

parole in pericolo,
innamorate di troppo
eccessive come spine, ficcate per i fianchi
parole destituite, ambite, mormorate
fiumi in fuga su funi;
furente l’ultima
spezza il dito a chi la scrisse
l’ultima delle ultime
senza un briciolo di poesia
lei, l’ultima parola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...