Treni

forse mi perdo qualcosa,
nel contemplare le vite degli altri,
il sottile disagio del non essere in tempo,
per qualcosa, indefinito, abbastanza
quasi che i treni merci fossero pieni
anche quando corro con il biglietto in mano e i bagagli buttati sui vagoni.

è buffo sedersi dalla parte della stazione vuota
e vedere torme di turisti camminare e fumare
oltre il cielo grigio sopra le traversine.

ho sensazioni di presagi;
le seguo, spesso, il mio treno
ha solo un vagone, mezzo vuoto
e non credo, vada più lontano
di dove scenderemo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...