lulù

Non c’è un colpo
Che non collida con la mente
E strusciando lasci
Lunghe righe ovali liquide

Lulù si prese fra le mani
Bianche e aperte come sessi
La testa
La strinse e coltivando
Un po’ di pietà per se stessa
Corresse ancora una volta
Il suo desiderio.

Lui oggi non ci sarà
Si ripeteva
Salutando il noioso domani
Lulù torno al mondo
Rinacque
E soffrì strizzando gli occhi.

Il barista le sorrise, complice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...