stella

Ciao mia dolce stella.
Ti ho vista, tempo fa, mentre nascevi
nel buio assoluto, nella noia totale
di un coltivato campo
di rape e fagioli neri.

Ciao mia implorante stella.
Ti ho scritto nuove cose
intanto che crescevi, e mangiavi
la polvere degli altri
di quelli che assorbono la vita
dalla pelle e la seccano, poi
ne fanno squame di passato.

Addio, curiosa e sfavillante stella.
Ho compiuto la mia orbita
e vivremo lontani, da ora,
molto più di milioni di anni luce
molto più della velocità del sogno;
mi riscalda ancora il pensiero fugace
che sapremo della nostra esistenza
che ci vedranno tutti
anche quando saremo
racconti da manuale scientifico
quando saremo
estinti.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...