Limoni

Avevi dei progetti
A lunga scadenza, ero certa.
E li cullavi a lungo
Sulle nubi ioniche
Tra tempeste elettromagnetiche.
Avevi un vago aplomb
Da militare in licenza,
E poi la tua strana inclinazione
A fare di ogni luogo una casa a minuti.
Mi si stringe la mente a dimensioni minime
Quando provo a ricordare
A imbuto strizzo ogni oncia
Di succo di ieri
E tu, limpido e aspro,
Mi illimoni, e giallo si tinge
Il momento buio.
Come il sogno d’un sogno
Respira il drago del silenzio
Vicino ai piedi del letto:
I ricordi sono sotterfugi per avere meno paura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...