laghi

Noioso il lago si stende
sbadiglia, ha l’artrite
e un corvo pigro
grida il suo scontento

i sassi scivolando
sembrano rane in ipotermico letargo
un nugolo di moscerini
ubriachi roteano
attorno alle dita del giorno.

Il sole non ce la fa
le nubi, maligne,
vincono piangendo
ogni sua ricerca di felicità
ogni discussione finisce in gloria
e loro, vendicative,
ancora rotolano beate
nella sensazione scoscesa
di averla ancora vinta.

Queste piogge, questi sogni
un po’ marciti e di sicuro passi
li mangeremo a colazione
appena alzati gli occhi

saremo stanchi
saremo fermi
come i laghi
del tuo cuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...