palude

Mettere sempre tutto sulla bilancia
E pesare fino all’ultima oncia
La mia anima, il quando e il come
La parola semplice non mi veste
Non mi soddisfa
E dai che vado, e dai che miglioro
E volo sempre di più
Aumento l’autonomia

Ma quando riposo?
Quando m’adagio?
È meglio un bicchiere di sabbia
Che una vita di sforzi.
È meglio sopprimere la rabbia
E navigare nelle acque palustri
Ingoiare moscerini e libellule

Riposare, distesa
Morta, scoscesa
Impaziente, perdente

Disunita
Alle aspettative.

Munificenze
Onori alla ribalta
Le luci spente
Viaggiare leggeri
E sapere sempre
Dove non mettere i piedi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...