visita

Scrivo qualcosa per tenermi in allenamento
e in mezzo ci passa qualcuno
senza nemmeno guardare,
lo insulto e lo guardo torvo
che m’ha tagliato la strada
mentre pensavo insistente
al niente che volevo gonfiare
e inzuccherare e farne coriandolo
e servirlo caldo e sentirne il caldo.

Il qualcuno si volta, mi fa il dito medio
e io rispondo a mia volta con un sonoro **

eh sì, non c’è tranquillità
sulle strade della perdizione,
in composizione si annoia
e mucillaginosa
dilaga come un fiore spiumato
la parola
che non volevo scrivere.

(intanto il qualcuno sorride:
gli mancavo e mi aveva fatto visita)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...