dormirei

Dormirei infiniti anni
su letti altrettanto giganti.
Mi sfrucuglierei
con le pieghe sulle guance
arrossata e ammattita
dal troppo sonno
dal troppo morire.

E poi cadrei in sterminati sogni
così simili al reale inganno
da farmi dubitare d’essere sveglia,
mal di testa ciclopici
e occhi pieni di sabbia notturna.

E poi vorrei non dovermi più alzare
ch’è tutto il corpo pesante e plumbeo
lunghissimo sognare e incubare
il mio futuro
talmente lontano da me
da non vederlo mai.

Dormirei per il puro gusto di spegnermi
e finire tutti gli anni che ancora mi restano
in questa coltre di alba incipiente
in questo vortice supremo di morbide incoscienze.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...