sputo

d1646423r

Tanti
mal di testa al neon
sovrapposti
a schermi sfarfallanti d’ignominie.

Un minimo di scurezza
mi propongo.
E svuoto il messaggio
gli tolgo
tutti gli stracci bagnati.

Non è un caso
che l’universo
e i diagrammi di venn
siano fondati sul vuoto.

La mia piantina di niente
osserva l’agitarsi
mentre la soffoco
di ossigeno e coraggio.

Anche se ne parlo
non ascolti.
E se ascolti
ti fingi troppo teso
a farmi vedere
quanto sei produttivo.

Se fossi brava
se sapessi essere come sono
allora sì, vivrei altrove.

Un vuoto così vuoto
che fa quasi orrore
il minimo granello
di produttiva intenzione.

Qui finisce il poco
ch’era solo sputo
sul banco di scuola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...