30 – bis

E se tornassi
come te ne sei andato
d’improvviso, una sera
suonassi alla mia porta
per annunciarmi la tua ri-vita,
un premio, chissà
per buona condotta nell’aldilà

dovrei ridestarmi
conciare un contro-lutto
e farmi uccidere dalla gioia
e poi elaborare
ridere tanto da scoppiare

sarebbe paradossale
sarebbe così difficile
e di sicuro ti prenderei
lo stesso a calci.

Se tornassi, e io fossi svenuta
ai piedi dell’inaspettato
ecco, non saprei
come chiamarmi
e come chiamarti-
bis-fratello?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...