cantano

Una dolcezza molto languida
in parte patetica
come solo il pathos
di sentirsi dalla parte di cuori lontani
può opporre al secco
che mi occlude i dotti lacrimali-

è una benedizione
l’immagine ventosa
e sbiadita
e corrisposta

-animali siamo, fantastici
pieni di lunghe piume
e oscure trame di peli

tra i miei parassiti migliori
ci sono i ricordi
e le uova che pulsano
nelle mie tempie
sono costanti pruriti
di autentico amore.

Fossi capace
ringrazierei uno ad uno
i casi che mi portarono qua
ai piedi, il viaggio inaspettato
che faremo ancora
insieme e lontani.

I miei modi goffi
sono grossi uccelli vecchi
che sbattono alle finestre
dei pensieri foschi
e lì, ansimano
cantano rochi
cantano e cantano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...