povertà

morgi0018-natura-morta-still-life-1962

Sono povera
di quella povertà
che ha famiglia nell’indigenza
a tratti nell’inedia
e in idiozia si pasce

sono povera
non ho che scarpe di cartone
e un santo protettore licenziato,
mi sento povera
e batto alle porte delle case
batto forte con le mani d’appestata,
su quei fortini rossi e lucidi
e nessuno risponde

affabile, devo dire
si affaccia. Mi sorride e mi dà
un pezzo di pane d’aria.

E io, con quest’aria nuova,
mi sento infine
una povera anima
conclusa, felice.
Costosa.

Annunci

5 pensieri su “povertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...