necrologi

 

certe persone glorificate in vita come in morte, dubito si meritassero tanto rispetto. i necrologi idilliaci li guardo sempre con sospetto. nessuno è un santo o un incapace, a prescindere.
meglio conservare il reale delle persone scomparse.
tutti cuori e amore e compassione e cordoglio per qualcuno che magari nemmeno s’è degnato di vederti, annusarti e toccarti davvero.
no, non è una questione di merito, ma di captatio benevolentia e a me ste cose puzzano da lontano un miglio.
ho affrontato molte parole e pensieri e ritratti di mio fratello e ce ne fosse stato uno aderente a lui, almeno per un piccolo decimo della sua esistenza…
il bene che si è ricevuto e quello che si è dato, non è certo santo e puro, sporcato com’è da molti sentimenti molto meno nobili. ma quello che mi preme dire è che conta l’autenticità della persona scomparsa, il giusto omaggio al tutto che era, e non a quello che ci fa comodo ricordare.
di lui ricordo i difetti con lo stesso amore con cui ricordo i pregi. le vittorie e le sconfitte. lui e io, e la separazione.
sono banali questi ritratti di uomini santi e immacolati in vita come in morte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...