spuma

Sono una sirena
navigo a vista
e mi specchio nelle tue assenze
rimirando i miei vuoti
e scheggiando i miei capelli,
pettini in ossa di amanti morti.

Sono una sirena
e la mia coda è bifida
come la mia lingua e il mio cuore
troppo acceso per non farti male
e troppo gelido per non convincerti a restare.

So che la migliore delle mie ere
è passata da così tanto tempo
che nessuno ne ricorda i dettagli:
io, inusitatamente,
mi tolgo una a una le scaglie della coda
per morire in umana forma
o in spuma di lago.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...