florilegio

the-ukrainian-man-who-grows-porcelain-flowers-2__880

Dei sogni
sono incerta se farti dono
e cominciare a venerare
le mie dita da orafa;
sulle cime, un singulto subitaneo
ha sforato la coltre di nugoli
e un uccello, un dorato canarino indiano
s’è seduto sulla mia spalla
a cantarmi il meglio che ho fatto.

Dei miei, di sogni
ho compreso l’artificio
e l’umana pietà
che innerva, tutti i cuori
tutti i fiori, e le creature
mistiche, impalpabili.

Sogni, di dei, miei
e colma ogni cantuccio
con polveri colorate
e cannella, miele, vino

Tu hai vinto
Io ho perso,
ma in cima, siamo entrambi
distesi a corollare i soli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...