Dita

 
Risalire in superficie

Per nuotare in controluce

E poi contare, bagnare

Le dita, di fortune

            

E polimeri di neri   

Consessi di braci aulenti, 
Che il suono chiaro

Delle cinghie spinate

Mi sia invano avvertire. 
Cosciente 

Non torno sotto:

Gli abissi sono chiusi

Per me, che non ho

La doppia vista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...