gold-plated-bar-bracelet-long-tube-bracelet-minimal-jewelry-lariat-bracelet-layering-jewelry-stack-bracelet-simple_640x640

Il minimalismo.
Cosa sia, poi, non lo so.
Vite implose, per altri versi esplose.
Con la curiosa speranza di avere meno spreco.
Una vita semplice, monacale, dovrebbe espandere ogni poro.
Rendere in grado di accogliere aria e luce, farle solide, come nelle case vuote.
Tuttavia è un processo che ha poco a che fare col vuoto immediato.
Prima che una vita acquisti mistero, e quindi semplicità, ci vuole tempo, sofferenza, processi per esclusione, vuoti interdetti, complicazioni assurde.
Ci vuole l’esperimento del tempo, che ti levighi, che ti decostruisca per poi ricostruirti.
Non esiste il minimo subito, quello è un reagire stanco a vite che si sono riempite per la mancanza di contenuti.
Cinema, caffé, persone inutili, oggetti, cucine complicate, libri, ossessioni, nozioni, voluttà. Tutto, ha un senso, se noi glielo diamo, se ne viviamo l’istante invece d’ansiosamente rivolgerci a quel che ci manca ancora.
Non credo nel minimalismo. Facilmente lo trasformiamo in noia, pensandola come dolore d’assenza, invece che d’opportunità di presenza dell’assente.
A me piace annoiarmi, mi sono molto confrontata con l’assenza in vita mia. Dolorosa, piacevole, voluta e non voluta. Ho passato moltissimi pomeriggi sprecando tempo e risorse. Lasciando solo che il tempo scorresse e sperando di averne ancora da sprecare.
Vedo video di persone, leggo articoli, curioso in civiltà che finalmente “respirano senza tutte quelle cose di mezzo”, come se fossero state forzate a ingolfarsi la vita. E di nuovo se la ingolfano praticando un vuoto sterile, pneumatico, contrario all’horror vacui di due giorni addietro.
Una vita bianca è quella dove tutti i colori si sono fusi, non una dove se n’è eliminata alcuna traccia.
Meno è meglio? Meglio è meno? Meno è meno. Meno io. Meno sono io.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Beauty Obsession

Sono Giulia e sono una studentessa dell'Università degli Studi di Padova. In questo blog tuttavia condividerò con voi un'altra mia grande passione: il mondo del makeup e della skin care. Scriverò recensioni dei miei prodotti preferiti, di quelli che mi sono piaciuti meno e di tutto ciò che riguarda il beauty.

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

40nagers

Be simple, be trendy, be fashionable

Rossetto e Merletto

piccole idee malvagie

Shopping & Reviews

a beauty blog

Craftynail

Nail polish? Yes, please!

StyleCaster

Style News and Trends

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

Conceal Don't Feel

Don't let them know che hai speso tutto da Sephora.

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: