Digressione

Più fondi tocchi
E più ne troverai
Scavando nel sale
Con i tagli aperti
Si batte su nuovi legni
E altre dolorose scoperte

Più a lungo cammini
In punta di piedi e salto
Più si apriranno voragini,
Crepe scivolose nei momenti

Invisibili, tutte quelle mani
Che mi tengono sospesa
Quasi vorrei mi perdessero.

Poi mi sveglierò, sicuro
Al sicuro, io che di pericolo
Ne so meno di un riccio.

Poi mi appronterò.
Sempre poi.
È l’ora di procrastinare,
Finalmente.
Grazie

Annunci

Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...