Potevo restarmene zitta
un giorno in più
in effetti dopo secoli
si arrugginisce il pensiero

bastonando sulla ruota
tutti i raggi ammaccati
l’aria sibila senza costrutto
e le virgole si impigliano
incerte, imbastardite
in punta di meritorietà.

Potevo accorgermene prima
delle forme inadeguate
della vitalità accecata
che mi vincola al suono;

potevo fare a meno
ma in fondo, chi se ne frega.

Se c’è una giornata
più assonnata di questa,
voglio almeno togliermi la voglia
di derapare giù dal declivio,
sbucciarmi tutti i santi
e tornare a casa, ammaccata.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

ALLE DONNE PIACE SOFFRIRE?

Spunti per una Rivoluzione

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

Vestioevo

Quando vestirsi divenne moda

armocromiaestile.wordpress.com/

La versione migliore di te

Suoni Ancora?

Storia di un viaggio, di una morte e della rinascita. La musica è il filo di arianna in questo viaggio

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

bibolottymoments

Non tutti amano la sodomia. Ma se glielo domandi, negano.

perìgeion

un atto di poesia

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: