Le cose

Le cose che non amo più
Svoltano la collina,
Migrano indisciplinate
E corrono, incespicando.

Avevo sentore della partenza
Ma ho continuato ad agitare
Il fazzoletto nell’aria dorata.
Credevo nel momento più succoso
E volevo, davvero volevo
Avere piacere a sentirlo ancora.

In un centesimo di istante
Si è sciolto il cemento
E quelle corde vetrose.

Tutto cade, e sono felice
Della noia. Del vuoto
Del suono incolore.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...