Digressione

italic_-_urn_in_the_shape_of_a_hut_and_a_door_-_walters_482312

Ho sognato che avevo scritto una poesia
ed era bella, oh sì.
Aveva dentro del verde, un che di medievale
e forse c’era anche un re, o un eroe
qualche castello, di sicuro dei semi di cristallo
e una bellezza atipica, brillante e rugiadosa
infilata a forza in un font informatico.

Forse il sapore era più zen
e richiamava quei quadri da cerimonia del the,
con silenzi calzati, e minuscoli germogli di bambù
fra le mani degli ospiti accosciati.

L’ho sognata, ed ero convinta
di avere scritto una poesia, infine.
Ne sentivo la gioia, il pulsare animale
e mi sentivo, giuro, fiera di quella creatura
tutta mia e insieme libera.

Poi, da sveglia, mi è rimasta solo la voglia.
Nemmeno oggi, ho scritto una poesia.

In un piccolo orcio millenario
conserverò la brace di quella verde,
minuscola, purissima gioia.

Annunci

sogna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...