Digressione

I mestieranti coprono
con distanze calcolate, lo stacco
sembrano librarsi sopra il cielo
e si cibano di ostie pallide.

Sembra quasi che la notte
si faccia da parte, impressionata
da tanta maestosa complessità studiata.

E il sole, in tutto il suo languore,
casca, in piedi d’argilla, come un gioco
una pedina, dei mestieranti;

tanto accesi di sé
da spegnere il resto.

Potrà ancora il mondo girare
senza la marcia imperiosa
dei sicuri di sé?

Annunci

I m. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...