Digressione

kgc8J2Y

Respiriamo, avvolti dal sudario
ti si appiccica sulla bocca
e ritma tutti i tuoi singhiozzi,
l’umidità traslucida il santo sepolcro
e le mani, le nostre, che avevano paura
di tenersi strette al tempo,
affondano nel vuoto, nel nero
e nel bianco del lino.

Respiriamo, e intanto mi dici
-Chiudi gli occhi, tesoro. Stelle infinite
le vedi? Se stringi gli occhi abbastanza
riesci a immaginare le luci dove fuggiremo?-
Io continuo a respirare, e in quel buio tangibile
mi si scioglie di dosso la paura
e il pulito concerto di viole, che s’empie in me
corregge anche l’ultimo secondo
appena prima che la folla irrompa
e ci rinchiuda per sempre
dietro le porte di marmo.

 

Annunci

keep breathing

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...