Digressione

18881942_1547530798599041_7154564458992830069_n

e poi sale una marea
che mi agguanta alle caviglie
fatta di miagolii, fusa e zampette bianche
e ancora di saluti, tradizioni, sudori e amori
amici, baci e quantitativi immensi di menti

e poi sale, e a me sale il panico
vorrei quasi abbandonare
lo scoglio buio e scivoloso
che la notte ancora esita
alle mie spalle, e mi isola

isola, come farò
dis-peranza colmarmi
quando il cielo gongola
e grida e gracida
di infinito lucore
io, arresa, capitolo
scivolo e impigliata al momento

annego
nell’amore.

Annunci

notturno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...