xavier-puente-vilardell-17

Voglio perdermi nel tempo-spazio
dimenticare chi sono.
Ristabilire il grigio incolore
dove è giusto che sia.

Perderò un pezzo alla volta,
un sentimento via l’altro
fragili e banali,
ali scomposte e candeggiate di falene cieche

riempirò l’aria
di giganteschi palloni vuoti
com’è vuoto il mestessa
che rimbomba un tonfo alla volta
sui dirupi del male.

Voglio imparare
a declassificare
quel fascio di muscoli e neuroni
che tanto mi chiama;
voglio la sordità d’anima.

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Conceal Don't Feel

Don't let them know che hai speso tutto da Sephora.

Il Misantropo Ignorante

Un luogo dove fermarsi il più brevemente possibile

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

tarocchiacolori

il destino sta in quello che vedi

ALLE DONNE PIACE SOFFRIRE?

Spunti per una Rivoluzione

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Tucamingo

Femminismo, latte e biscotti

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

Vestioevo

Quando vestirsi divenne moda

armocromiaestile.wordpress.com/

La versione migliore di te

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

bibolottymoments

Non tutti amano la sodomia. Ma se glielo domandi, negano.

perìgeion

un atto di poesia