Digressione

Alla fiera del fiore finto
il finale in canone eccelso
sulle votazioni al migliore haiku
si confusero tra gli ikebana
in pura plastica d’asporto.

Aspettai seduta
con la pazienza del monte
e muovendo i piedi e gli occhi
scorsi tra i petali e le foglie
un’ombra di terra e un cielo d’Alcamo.

Vibrai. Altrove.
Col mio cuore congelato
nel cono leccando
un sogno di nuovo.

Fiera